Benvenuti nella nostra grande guida di prova dell’altoparlante da parete 2019. Qui vi presentiamo tutte le informazioni importanti che dovreste considerare prima di acquistare. Guardiamo i rapporti di prova dai migliori diffusori murali e vi diciamo quali proprietà sono di particolare importanza per la vostra decisione. Informazioni di base dettagliate e anche una selezione delle più importanti recensioni dei clienti da Internet dovrebbe fornire l’acquisto indipendente consigli e aiutarvi a trovare il giusto altoparlante a parete per voi. Nella nostra guida troverai le risposte alle domande più frequenti, se possibile espanse con video di prova, foto e recensioni. Inoltre, presentiamo i vincitori dei test dei diffusori a muro e i bestseller 2019 in questa pagina. Vorremmo offrirvi le informazioni più importanti che si dovrebbe prestare attenzione a quando l’acquisto di un altoparlante a muro. Se siete soddisfatti, saremmo felici se ci voterebbe. Se non siete soddisfatti, vi preghiamo di inviarci un messaggio in modo che possiamo migliorare. Mille Grazie.

 

La cosa più importante in breve

  • Gli altoparlanti da parete sono disponibili in tutte le diverse gamme di prezzo e qualità.
  • Devi decidere in anticipo se vuoi acquistare un altoparlante passivo o attivo.
  • Il tema di speaker è una zona molto grande argomento e ci sono molte possibilità diverse, ma è anche costoso se si mette su un suono davvero buono.

Criteri di acquisto: questi fattori consentono di confrontare e valutare gli altoparlanti da parete

Qui di seguito vi mostriamo su quali criteri è possibile confrontare e valutare bene i diffusori murali. Questo rende più facile per voi ottenere una panoramica e decidere su un modello adatto ed efficace.

In sintesi, questi sono i seguenti criteri:

  • Impedenze
  • Resilienza nominale
  • Staffa inclusa
  • Principio
  • Gamma di frequenza
  • Colore
  • Peso
  • Dimensioni

Qui di seguito potete leggere quali sono i criteri e imparare perché ha senso per voi di acquistare un modello in base ai criteri o no.

Impedenza

L’impedenza, descrive la resistenza elettrica su un segnale. È specificato nell’unità “Ohm” e non sarà confrontato con l’impedenza fino a quando non si chiede quale amplificatore a quale altoparlante.

I valori più comuni sono 4 e 8 ohm, il che significa che se un altoparlante Mostra 8 ohm, è necessario trovare un amplificatore in grado di fornire questa resistenza con sufficiente potenza.

Tuttavia, questo non dovrebbe essere un problema, come la maggior parte dei dispositivi funzionano con 4 o 8 ohm. Inoltre, è possibile regolare l’Ohm per mezzo di un interruttore di impedenza in caso di alcuni rinforzi.

I valori dei due dispositivi non sempre coincidono necessariamente. È vero che solo le migliori prestazioni possono essere raggiunte se un altoparlante da 8 ohm è collegato a un amplificatore da 8 ohm, ma in teoria è anche possibile chiudere un altoparlante da 8 ohm a un amplificatore a 4 ohm.

Al contrario, si può fare, ma si dovrebbe stare attenti, come si può quindi overrequest il diffusore e potrebbe essere rotto di conseguenza.

L’impedenza tra amplificatore e altoparlante dovrebbe corrispondere, ma non deve.

Resilienza nominale

Questo descrive la durabilità di un altoparlante da un amplificatore senza rompersi ed è indicato in watt. Troverete spesso l’abbreviazione RMS (radice quadratica media) dietro di esso.

Qui, non è la performance descritta, ma solo quanto è stabile l’altoparlante o l’amplificatore. Se il tuo amplificatore è più resiliente del tuo speaker, c’è solo un pericolo che ti trasformerai troppo lontano. Tuttavia, si sentono distorsioni nel suono prima che il punto critico venga raggiunto.

Staffa inclusa

Quando si acquista un altoparlante a muro, si dovrebbe sempre essere consapevoli di se un titolare per l’altoparlante è incluso. Se questo non è incluso, potrebbero essere sostenuti costi aggiuntivi.

Se il diffusore non è un supporto, si dovrebbe stare attenti se si adatta il vostro altoparlante quando si acquista un monte. Qui è importante guardare da vicino, come questo monte è quindi responsabile per la sicurezza del vostro altoparlante.

Le staffe sono importanti per collegare saldamente l’altoparlante.

Principio

Si tratta di sapere se l’altoparlante ha un principio a 2 vie o un principio a 3 vie.In termini concreti, questo è circa la gamma di frequenza e come viene distribuito al telaio. Gli chassis sono i singoli altoparlanti installati nel caso dell’altoparlante Wall.

Nel sistema a 2 vie, c’è solo un tweeter nell’altoparlante e di solito un mezzo diviso e woofer.

Mentre nel sistema a 3 vie la gamma di frequenza è distribuita su tre chassis. È diviso tra alto, medio e woofers.

Gamma di frequenza

La gamma di frequenze indica nel caso di altoparlanti da cui la frequenza riproduce i suoni udibili in un altoparlante. Per il confronto, la gamma di frequenza dell’udito umano si estende da 20 Hz a 20.000 Hz. Il problema qui, tuttavia, è che non esiste una singola definizione delle diverse aree.

Ecco una classificazione per fornire punti di investimento sulle varie aree:

ZonaHertz
Bassi profondi20 – 40
Basso medio40 – 100
Basso superiore100 – 150
Centro inferiore/. zona Basptoad150 – 400
Mitten medio400 – 1.000
Medi superiori1.000 – 2.000
Sotto le altezze2.000 – 3.500
Altezze medie3.500 – 6.000
Altezze superiori6.000 – 10.000
La Superhochton10.000 – 20.000

Colore

Il colore è anche un fattore importante nell’acquisto di un altoparlante a muro. Dal momento che l’altoparlante è appeso al muro, dovrebbe essere colorato con il muro.

I colori più comuni degli altoparlanti da parete sono in bianco e nero. Alcuni fornitori offrono anche la possibilità di avere gli altoparlanti realizzati in un colore specifico, ma questo influenzerà nuovamente il prezzo.

Peso

Il peso varia a seconda della dimensione e del tipo di diffusori murali. È necessario assicurarsi che il muro destinato per l’altoparlante può anche trasportare il peso del diffusore senza causare danni.

Dimensioni

Molte persone pensano che la dimensione del diffusore ha anche a che fare con il suono. Questo non è vero in questo senso, che per il suono è principalmente la qualità dell’altoparlante importante. Naturalmente, è vantaggioso se il diffusore porta anche un volume corrispondente.

In caso contrario, è importante solo notare che si guarda davvero il fatto che l’altoparlante si inserisce nella stanza e nulla può ottenere in modo. Ci sono anche diversi gusti qui. Alcuni vogliono che l’altoparlante si distinguano e alcuni trovano che gli altoparlanti dovrebbero appendere in modo discreto nella stanza.

Wandlautsprecher-gross

Gli altoparlanti da parete sono più salvaspazio rispetto agli altoparlanti normali, in quanto è possibile appenderli comodamente sul muro. (Origine immagine: pxhere.com / pexels.com / Pixabay)

Guida di prova altoparlante a parete 2019 | La nostra classifica

1 ° posto | FLATBOX XL by DLS Sweden

FLATBOX XL by DLS Sweden - Coppia Diffusori audio 2 vie On-Wall Bianco Satinato, si appendono alla parete
This product is currently unavailable.

Zuletzt aktualisiert am 06/06/2019 um 15:01. Wir weisen darauf hin, dass sich hier angezeigte Preise inzwischen geändert haben können. Alle Angaben ohne Gewähr.

2 ° posto | Pronomic USP-430

Pronomic USP-430 BK Coppia Altoparlanti hi-fi a muro neri 120 Watt
This product is currently unavailable.

Zuletzt aktualisiert am 06/06/2019 um 15:01. Wir weisen darauf hin, dass sich hier angezeigte Preise inzwischen geändert haben können. Alle Angaben ohne Gewähr.

3 ° posto | Skytec Coppia

Skytec Coppia Casse passive diffusori altoparlanti da scaffale o parete (200 Watt, a 2 vie, 8 Ohm)
This product is currently unavailable.

Zuletzt aktualisiert am 06/06/2019 um 15:01. Wir weisen darauf hin, dass sich hier angezeigte Preise inzwischen geändert haben können. Alle Angaben ohne Gewähr.

Consigliere: domande da affrontare prima di acquistare un altoparlante a muro

Quali sono i vantaggi di un altoparlante da parete su un altoparlante stand?

Il primo vantaggio che l’altoparlante da parete ha è che si può appendere e quindi è più salvaspazio nella stanza. Questo è più elaborato, ma paga ancora perché non consente al diffusore di stare in mezzo.

Il prossimo vantaggio è che con un sistema Home cinema, il suono migliora quando gli altoparlanti sono attaccati ad una certa altezza per la parte posteriore.

Quanto costa un altoparlante a muro?

Gli altoparlanti da parete sono disponibili in tutti i tipi di fasce di prezzo. In questo caso, i dispositivi per il nuovo entrante sono possibili, ma anche dispositivi di fascia alta. È anche sempre importante annotare il prezzo di un singolo altoparlante o di un intero segmento.

Perché un altoparlante che costa 150 euro, per esempio, è meglio di un intero segmento che costa 150 euro.

PrezzoPrezzo
Principianti70€ a 150€
Classe media150€ a 300€
Fascia altada 300€

La fascia di prezzo principiante inizia a 70 euro e va fino a 150 euro. Per la classe media, un altoparlante a muro costa tra 150 euro e 300 euro. Questo ti dà già un suono molto buono.

I dispositivi assolutamente più sviluppati possono quindi essere trovati nella classe High-end, che inizia a circa 300 euro.

Dove posso acquistare gli altoparlanti da parete?

La nostra ricerca ha dimostrato che la maggior parte dei lettori altoparlante sono venduti tramite i seguenti provider:

  • Amazon.it
  • Ebay.de
  • Mercato dei media
  • Saturno

È inoltre possibile acquistarli in vari grandi magazzini locali, ma i confronti di prezzo su Internet sono più facili.

Cosa sono tweeter e woofers?

Un tweeter ha una gamma di frequenze più alta e quindi riproduce le note più alte.

Un woofer, d’altra parte, ha una gamma di frequenze inferiore e quindi riproduce anche le note inferiori.

Cosa significa la parola HIFI?

Si tratta di un’abbreviazione per la parola High Fidelty e sta per uno standard di qualità in ingegneria del suono. Alti Fidelty stand in tedesco per un alto grado di fedeltà sonora.

Quali tipi di diffusori da parete ci sono?

Ci sono altoparlanti da parete normali che hanno una profondità di quasi 20 cm e ci sono anche altoparlanti a schermo piatto, che sono molto sottili per confronto e quindi più facile da nascondere su o nel muro.

Quali sono le alternative agli altoparlanti da parete?

Naturalmente, ci sono molti altri tipi diversi di altoparlanti. Ci sono ancora altoparlanti stand, altoparlanti compatti e anche altoparlanti mensola. Tutti questi altoparlanti hanno diversi suoni e funzioni. In questo modo, un altoparlante di stand ha bisogno del pavimento per riprodurre al meglio il suono.

Un’altra alternativa sempre più diffusa agli altoparlanti tradizionali è la cosiddetta Smart speakers come Alexa di Amazon o Google Home.

Questi altoparlanti sono piccoli dispositivi che è possibile impostare nella stanza e utilizzare il controllo vocale. Questi, a loro volta, non solo riprodurre il suono, ma anche parlare con voi e rispondere alle vostre domande.

Valori da conoscere sui diffusori a muro

Posso costruire il Monte per il mio speaker?

Questo è del tutto possibile. Troverete molte istruzioni su Internet sul modo migliore per fare una staffa o per lasciare che la propria creatività correre selvaggio.

Dove posso appendere il mio altoparlante da parete?

Se si utilizza un altoparlante a parete per il sistema Home cinema, è necessario prestare attenzione agli aspetti di impostazione in linea di principio come per i diffusori normali.

Iniziando con l’altoparlante centrale, questo è molto adatto per il montaggio a parete. È importante notare che è vicino al televisore e si trova tra i due altoparlanti anteriori. Inoltre, va notato che l’altoparlante ha una distanza minima di 40 cm dal pavimento.

Nel caso degli altoparlanti anteriori, d’altra parte, va notato che hanno abbastanza distanza dal soffitto. Essi dovrebbero quindi essere attaccati a livello dell’orecchio, secondo le raccomandazioni.

I diffusori surround sono più adatti per il montaggio a parete. Si raccomanda di essere montati ad un’altezza minima di 1,40 m.

Posso integrare I miei diffusori a muro in un sistema Home cinema?

Non appena l’altoparlante ha i prerequisiti tecnici, questo è del tutto possibile.Tuttavia, viene di nuovo al ricevitore A/V e come distribuisce il suono agli altoparlanti.

Decisione: quali tipi di altoparlanti da parete sono lì e che è giusto per te?

Fondamentalmente, distinguiamo tra questi diffusori tipo di muro:

  • Altoparlante a parete attivo
  • Altoparlante a parete passivo

Qui di seguito spieghiamo i diversi tipi e i rispettivi pro e contro. In questo modo, vogliamo aiutarvi a trovare l’altoparlante muro che è più adatto per voi.

Cosa distingue un altoparlante a muro attivo e quali sono i suoi vantaggi e svantaggi?

Un altoparlante da parete attivo, ha già installato un amplificatore. Il vantaggio qui è che tutto ciò che serve è più potenza e un equipaggiamento di acquisto per iniziare.

Poiché l’amplificatore è già installato, non devi più preoccuparti del voto giusto.Questo è già fatto dal produttore.

thumbs-up-icon
Benefici
  • Già correttamente sintonizzato
  • Nessun cavo aggiuntivo necessario
  • Costi inferiori
  • Collegato direttamente al dispositivo
thumbs-down-icon
Svantaggi
  • Più difficile da riparare
  • Meno flessibilità
  • Suono spesso peggio

Un altoparlante a parete attivo è di solito collegato direttamente ai dispositivi terminali e si risparmia un sacco di cavi. Perché nessun amplificatore esterno è più necessario, è possibile risparmiare un sacco qui quando si acquista.

Cosa distingue un altoparlante a muro passivo e quali sono i suoi vantaggi e svantaggi?

Diffusori a parete passivi costituiti esclusivamente da Tiners e quindi non hanno un amplificatore integrato. Possono essere collegati solo a un ricevitore A/V tramite appositi cavi audio. Questo ricevitore è a sua volta collegato al dispositivo.

thumbs-up-icon
Benefici
  • Grande flessibilità
  • Riparazione facile
  • Facile configurazione degli altoparlanti
  • Abbinamento accurato al tuo gusto
thumbs-down-icon
Svantaggi
  • Coordinamento elaborato della tecnologia necessaria
  • Maggiori costi di acquisizione
  • omplicato per i principianti

La maggior parte degli altoparlanti da parete sono dotati di altoparlanti passivi.Questo rende la scelta di scatole passive molto più grande di quelle attive.

Molti sono anche del parere che solo scatole passive sono possibili per fornire il miglior suono perché i produttori non sono in grado di regolare correttamente.

[1] https://www.heimkino.org/wandlautsprecher/

[2] https://www.likehifi.de/news/nubert-ab-sommer-2018-drahtlose-aktivlautsprecher-als-x-baureihe/

[3] https://www.hifi-regler.de/wissenswertes_und_kaufberatung/praxis-tipps/stereo.php

Ti abbiamo aiutato?

Custom FullCustom FullCustom FullCustom FullCustom Full5/52 Χ

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *